La Parete delle Falene giganti

Delle strane foglie secche?

Le strane foglie secche che vedete su questa parete… non sono foglie! Sono i bozzoli delle Falene cobra.

Il bozzolo è una struttura di seta che il bruco costruisce prima di diventare crisalide e che protegge e nasconde la crisalide stessa che si trova al suo interno.

Attacus atlas, un cobra che non morde!

La Falena cobra è una delle farfalle notturne più grandi al mondo e può raggiungere i 30 cm di apertura alare.

Il nome deriva dalla carateristica conformazione della punta superiore delle ali, che riproduce il profilo di un cobra.

Un’altra peculiarità è la presenza sulle ali di zone trasparenti, prive di squame, che interrompono la sagoma dell’insetto, rendendolo meno visibile (colorazione disruptiva).

Come in tutti i saturnidi, gli adulti non possiedono l’apparato boccale e sfruttano tutte le riserve energetiche accumulate durante la fase larvale al solo scopo di riprodursi.

Foto di Florio Badocchi

Argema mittrei, la cometa del Madagascar

La Falena Cometa deve il suo nome ai due prolungamenti delle ali inferiori, che possono raggiungere anche i 15 cm di lunghezza.

Sono anche queste tra le più grandi farfalle al mondo e possono raggiungere dai 20 ai 17 cm, anche a seconda del sesso.

A causa della loro forma e delle loro dimensioni, spesso sono confuse con dei pipistrelli!

Foto di Florio Badocchi